Come molti infortuni la Lesione menisco può essere fastidiosa e può provocare molto dolore, questo tipo di infortunio è il più comune infortunio alle ginocchia. In questo articolo vedremo prima di tutto alcuni aspetti della fisionomia del ginocchio per capire cosa sia il menisco, quali siano le sue funzioni e a cosa serve, in seguito alcuni consigli utili a prevenire infortuni e i trattamenti disponibili in caso di una lesione menisco.

Cos’è il menisco?

Il menisco è un pezzo di cartilagine, un cuscinetto che protegge e stabilizza le giunture del ginocchio, protegge le ossa e nè evita il logoramento, in molti casi un frammento di questa cartilagine si stacca e va a finire nelle giunture del ginocchio causando dolori e limitazioni nei movimenti.

La lesione menisco può verificarsi sopratutto in giocatori di calcio, basket e pallavolo, ma può verificarsi anche a causa di un cambio di direzione durante una semplice corsa. Di solito si presenta come conseguenza di altri infortuni più gravi, come nel caso di lesioni ai legamenti.

La lesione menisco è più frequente sopra i 65 anni di età, con l’avanzare dell’età infatti si diventa più deboli e si è più soggetti ad infortuni, (sopratutto alle ginocchia che devono sorreggere il peso del nostro corpo).

 

Quali Sono i sintomi di una lesione menisco?

  • Dolore alle ginocchia
  • Sudorazione
  • Difficoltà ad estendere e piegare il ginocchio
  • Sensazione che il ginocchio sia bloccato

All’inizio il dolore è leggero anche se fastidioso, più l’infiammazione avanza più il dolore diventa forte. Per essere sicuri di avere una lesione del menisco dovrete fare un’impegnativa dal vostro medico di fiducia per un controllo ortopedico avanzato, dopo una prima visita l’ortopedico vi prescriverà una risonanza magnetica per accertarsi che ci sia un’effettiva rottura o lesione menisco.

Quali sono i Trattamenti per una lesione del menisco?

Non tutti gli infortuni al menisco necessitano di un’operazione chirurgica, nei casi meno gravi il problema può risolversi con il passare del tempo, per questo è molto importante che facciate una visita ortopedica. Nel caso non abbiate bisogno di un intervento ecco alcuni consigli per velocizzare il processo di guarigione :

  • Riposo – cercate di non sforzare le ginocchia
  • Ghiaccio – per 15/20 minuti 2 o 3 volte al giorno aiuta ad abbassare il dolore e l’infiammazione
  • Un bendaggio per il ginocchio – utilizzare un fascia per ginocchia in neoprene che esercita una compressione sul ginocchio, allevia il dolore e favorisce una veloce guarigione.
  • Tieni il ginocchio in alto : Quando siete seduti poggiate la gamba infortunata su una sedia o un supporto, potete utilizzare un cuscino per sollevarla.

Fisioterapia – La fisioterapia con esercizi di potenziamento del ginocchio è un ottimo metodo per recuperare dopo una lesione o dopo un intervento, a fine articolo qualche esempio di esercizio per il recupero.

In quanto tempo si guarisce?

I tempi dipendono dalla gravità dell’infortunio, dopo un intervento al menisco i tempi di recupero vanno dalle 4 alle 6 settimane.
E’ importante non affrettare i tempi, fate con calma, le ginocchia dopo un’infortunio sono fragili, il tono muscolare si perde ad una velocità impressionante e quando i muscoli non riescono a dare supporto alle articolazioni e ai tendini il verificarsi di infortuni maggiori è più che triplicata, parlate con il vostro medico e seguite una terapia di recupero per rafforzare tutto il ginocchio.

Come prevenire una lesione menisco?

Problemi al menisco nei lavoratori

Molte persone soffrono di infortuni alle ginocchia a causa del proprio lavoro. Le persone che passano molto tempo sulle ginocchia nell’arco della giornata, dovrebbero utilizzare delle ginocchiere per limitare i danni a cui le ginocchia vengono esposte in modo da poggiare i tendini su una superficie morbida ed evitare infiammazioni che possono portare ad artriti o irritazioni della rotula.

Esercizi per la riabilitazione

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi sui Social

Condividi questo articolo con i tuoi Amici!